VINI IN DAMIGIANA

Ogni anno Lusenti si impegna a mandare avanti la tradizione delle “damigiane”. Per Nino, mio padre, nonché fondatore di Lusenti, rappresentava una ricerca della qualità fuori dal sistema consumistico. è un’antica pratica che avvale il consumatore di comprare la materia prima direttamente dal produttore e, quindi, garantisce un livello di trasparenza dei processi elevato.

“Si aprono le botti” è un termine che mio padre usava quando schioccava il primo giorno della vendita del vino sfuso. Anna, sua moglie e mia madre, preparava i cotechini con il pane fresco, mentre io e le mie sorelle eravamo le addette al riempimento di enormi damigiane. Era una festa per tutti.

Oggi, la mia azienda supporta ancora questa tradizione arcaica, per due ragioni principali: voglio tramandare questa pratica famigliare e voglio che il mio vino non sia elitario. Credo che l’alleanza tra i consumatori e i produttori crei il co-produttore. Ed è grazie a questa sinergia che traggo le forze per proseguire in questo lento cammino enologico.

L.L.

Apri chat
Ciao! Come possiamo aiutarti?